Doppie punte: tipi, cause e rimedi efficaci

Diciamocelo, le doppie punte capitano spesso. Tra gli strumenti caldi di hairstyling, l’uso eccessivo di prodotti e la colorazione, evitarle è praticamente impossibile. Tuttavia, i capelli secchi e danneggiati non devono necessariamente rappresentare la vostra realtà.

Doppie punte: di che si tratta esattamente?

Le doppie punte sono il risultato di capelli danneggiati, laddove le estremità iniziano a dividersi e logorarsi. Il miglior modo per capire se le avete, è controllare i vostri capelli: piegate una ciocca sopra le vostre dita e controllate se il fusto è sfilacciato. Se le ciocche iniziano ad aggrovigliarsi, probabilmente avete le doppie punte.

Doppie punti: ecco tutti i tipi

La cosa che forse non saprete, però, è che esistono ben 16 tipi diversi di doppie punte:

  1. Tradizionali (traditional split): è il caso più comune, in cui il capello si divide in 2 e assume la forma di una Y-
  2. Baby (baby split): in questo caso ci sono le premesse per arrivare presto alle doppie punte, ma il fusto del capello non si è ancora completamente diviso.
  3. Triple punte (triple split): questo avviene se il capello è diviso non in 2, bensì in 3 parti.
  4. Doppia Y (double Y split): questo si ha quando la ciocca è divisa in due parti e poi ulteriormente in due da uno dei due rami.
  5. Incomplete (incomplete split): il fusto si sta indebolendo in un punto specifico.
  6. Lunghe (long split): un’altra forma degli inizi, il fusto ha cominciato a dividersi in un punto specifico.
  7. Profonde (deep split): il capello si è diviso in due con la “Y” collocata in alto sul fusto.
  8. Assottigliate (taper): noterete che la cuticola ha cominciato a spelarsi, il che è tipico del danno chimico.
  9. Che si infittiscono (thickening): questo è il caso in cui le punte sono ancora intatte ma la texture dei capelli sta iniziando a cambiare.
  10. Punti bianchi (white spot): pesanti bruciature possono causare visibili punti bianchi sul fusto.
  11. Angolo destro (right angle): ciò avviene quando il capello comincia a piegarsi ad angolo.
  12. Rami (off shoot): il capello ha iniziato ad ispessirsi lungo il fusto.
  13. Accartocciate (crinkle): le vostre ciocche appaiono visibilmente rugose. Questo è tipicamente dovuto all’eccessivo calore o ad agenti chimici.
  14. Ad albero (tree split): questo avviene quando vedrete molti diversi pezzi di fusto combinati a dare la forma di un albero con i suoi rami.
  15. Piume (feather split): questo tipo ricorda la forma di alcune piume, che appaiono lungo un lato del fusto dei capelli.
  16. Nodi (knot): un problema comune tra le ragazze ricce sono i nodi, che non sono doppie punte ma possono portare ad ulteriori grovigli.

 

tipi di doppie punte

 

 

Mito vs realtà: cosa causa le doppie punte?

Al di là di apprendere come curare le doppie punte, tutti vogliono sapere cosa le causi. Esiste una varietà di diversi fattori che possono danneggiare i vostri capelli. Ecco i più comuni:

  • Danni causati dal calore di quando arricciate, lisciate o asciugate i vostri capelli.
  • Danni chimici dovuti a permanente, stiratura o decolazione.
  • Non utilizzo di un prodotto che protegga dal calore come parte del trattamento contro le doppie punte
  • Dormire con i capelli increspati o bagnati.
  • Non effettuazione di spuntature regolari.
  • Lavaggi troppo frequenti della testa

 

principali cause di doppie punte

 

Doppie punte: per combatterle, spuntature regolari

Ad ogni modo, non disperate, perché ci sono diversi modi per ridurre l’insorgenza delle doppie punte. Il più efficace, ovviamente, è quello di effettuare piccoli tagli regolari, almeno ogni sei settimane. Anche se state cercando di far crescere i vostri capelli, una costante spuntatura delle vostre ciocche non causerà rallentamenti. Il vostro parrucchiere, logicamente, sarà in grado di raccomandarvi il taglio adeguato al vostro viso e allo stile di vita per valorizzarvi al meglio, coniugando l’attenzione su questa problematica. Se il vostro obiettivo è la crescita, non sarete forzate a sfoggiare un caschetto.

 

spuntature regolari contro doppie punte

 

 

Doppie punte: come ridurle senza tagli

L’idea di tagliare anche solo di poco i vostri capelli vi manda completamente nel panico? Non vi preoccupate. Ribadendo il fatto che leggere spuntature sono comunque necessarie, ci sono altri metodi da testare; vediamone 3:

  • Effettuare mensilmente un trattamento condizionatore per rivitalizzare le ciocche, ad esempio alla cheratina.
  • Provare maschere contro le doppie punte, ad esempio a base di avocado, miele e olio di oliva.
  • Cambiare shampoo: i migliori per le doppie punte sono quelli che contengono proprietà nutritive e sostanze quali olio di argan o di macadamia.

 

doppie punte di capelli umani al microscopio

Doppie punte: ulteriori consigli

Oltre a ribadire come il miglior metodo per trattare le doppie punte resti quello di prevenirle, con una routine sana per i vostri capelli, ecco un’ultima lista di suggerimenti:

  • Dormire su una federa di seta o satin invece che cotone, il che fa bene anche alla pelle.
  • Proteggere i capelli dal sole indossando cappelli o foulard.
  • Stare idratate bevendo molto acqua.
  • Domare i grovigli sui capelli bagnati per evitare rotture.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.